you reporter

Il più giovane ultras gialloblù

La storia

74622

20/03/2017 - 14:00

La tifoseria del Porto Viro calcio è nota per le sue strabilianti coreografie, i cori sempre dissacranti e soprattutto per le tantissime persone appassionate che la compongono.



Uno di questi tifosi il più giovane componente degli Ultras gialloblù è Gianmarco Mancin, 21enne portovirese, che costantemente segue la sua squadra del cuore raggiungendo lo stadio di via Piave in bicicletta. Che ci sia il sole o la pioggia.
Una passione
che va oltre l’amore per il calcio e diventa un allegro motivo di ritrovo fra amici, allo stadio, la domenica.




“Sono da sempre tifoso del Porto Viro – dichiara con entusiasmo Gianmarco – vado a vedere le partite ogni domenica che gioca in casa, in bici. Ogni tanto seguo anche la trasferta. Siamo andati anche all’Arcella”.




Quando parla dei gialloblù, la sua gioia diventa incontenibile e per ogni componente della squadra dedica parole di amicizia e apprezzamenti sinceri, sia per quanto riguarda il gioco che i rapporti personali.




E in occasione del suo compleanno è arrivata la sorpresa: “Siamo arrivati in bar – racconta – credevo fosse una festa solo con la famiglia, invece sono arrivati quelli del Porto Viro. Mi hanno portato un pallone firmato e la maglia, che avevano nascosto dentro la manica di Zainaghi. Mi sono sentito felice, con il cuore a mille, che saltava fuori"



Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 20 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl