you reporter

Borsea tra buche e dislivelli <br/> asfalto e marciapiedi sconnessi

38649

04/05/2015 - 12:30

BORSEA - Buche sulla strada coperte con l’asfalto, marciapiedi sconnessi. Dislivelli che possono diventare pericolosi. Non è certo edificante il quadro che emerge guardando il centro di Borsea, una delle frazioni più importanti di Rovigo.

Borsea, infatti, nel suo ampio territorio, comprende anche una grande zona commerciale, la più grande del capoluogo: quella in cui è stato creato il centro commerciale la Fattoria, da cui si è poi sviluppata una serie di attività. Tutte quelle che ruotano attorno alla Fattoria. Ma anche quelle che si trovano dall’altra parte della strada, dove c’è il centro commerciale 13.

Attività non solo commerciali, ma anche di ristorazione, come il McDonald’s e il Roadhouse Grill. O dedicate al divertimento, come il cinema o le sale giochi.
Insomma, Borsea è una frazione non solo molto popolosa (ha qualche migliaio di abitanti), ma anche strategicamente importante. Ma il suo centro non pare essere oggetto di grande attenzione da parte del comune capoluogo. E pensare che Borsea fu comune autonomo sino al 1927, anno in cui venne soppresso e inglobato a Rovigo.

Oggi, il manto stradale e i marciapiedi sono un puzzle di aggiustamenti e tappezzamenti, fatti per evitare guai peggiori, ovvero per impedire che qualcuno possa farsi davvero male cadendo nelle buche. Anche se, a ben vedere, il rischio di cadere esiste comunque per chi passeggia sui marciapiedi, specie se si tratta di anziani. O per chi percorre la strada a bordo di una bici. Per non parlare di chi, essendo persona diversamente abile, è costretto a muoversi attraverso una sedia a rotelle.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl