you reporter

Furti di rame, la grande retata <br/> carabinieri in azione in Alto Polesine

40890
ROVIGO - E’ oramai da tutti conosciuto come l’oro rosso, perché la sua quotazione di 6,733 euro al chilo fa schizzare il suo valore al pari del metallo prezioso. E da alcuni anni, esattamente come per i monili d’oro, è cresciuta la caccia al rame, diventato preda di ladri e organizzazioni criminali.

Per questo l’arma dei carabinieri nella giornata di mercoledì ha promosso l’”action day”, un servizio di controllo mirato contro i furti di metalli (anche il ferro è parecchio ambito nel mondo criminale) e di rame.

Nel contesto dell’operazione, a Giacciano con Baruchella, i militari della Compagnia di Castelmassa, con l’ausilio dei Carabinieri di Ficarolo, Stienta e Trecenta, hanno accertato tre casi di gestione e trasporto non autorizzati di rifiuti non pericolosi, identificando complessivamente 24 persone e controllando tre autoveicoli adibiti all’attività illecita. Per tutti è scattata una multa.
I furti di rame e di materiale ferroso viaggiano alla velocità di tre-quattro al mese in tutta la provincia, una vera e propria piaga. In molti casi vengono messi a repentaglio anche le normali attività della comunità.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl