you reporter

Polesani già alle prese con l'afa <br/> primi giorni di giugno di caldo intenso

41584
ROVIGO - Con i primi caldi già potrebbe essere vicino lo sforamento dell’ozono, inquinante stagionale caratteristico delle stagioni tardo-primaverile ed estiva, delle ore più calde ed assolate della giornata che purtroppo si manifesta soprattutto in pianura padana.

Tre sono, pertanto, i gruppi particolarmente sensibili all’ozono: i bambini, gli adulti in buona salute che fanno attività fisica all'aperto e le persone con malattie respiratorie (asma, broncopneumopatie croniche) che rendono i polmoni più vulnerabili agli effetti dell'ozono.
E’ quindi opportuno per tutti, e in particolare per i gruppi a rischio, adottare una serie di comportamenti atti a ridurre il più possibile l'esposizione ad ozono.

Ventilare gli ambienti domestici nelle ore più fresche della giornata, specialmente quelle del primo mattino, quando le concentrazioni di ozono sono più basse; svolgere i lavori pesanti o le attività sportive nelle prime ore della giorno o in serata; i soggetti a rischio trascorrano le ore più calde della giornata all'interno delle abitazioni ed evitino di svolgere qualunque attività fisica, anche moderata, all'aperto in particolare nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata (usualmente tra le 12 e le 18).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl