you reporter

I parlamentari contano i giorni per poter maturare la pensione

Soldi e politica

image.jpeg

05/02/2017 - 23:55

C’è una data segnata in rosso su agende e calendari dei politici. E’ quella in cui viene maturata la pensione che, nel caso dei parlamentari, può arrivare a cifre di tutto rispetto.



Nel dettaglio, su 945 politici che siedono in parlamento, il 63%, cioè 595, non ha ancora maturato il diritto alle pensione.



Tra gli attuali parlamentari del Polesine, l’unica ad aver già conseguito il diritto alla pensione è Emanuela Munerato (gruppo Fare). Se anche la legislatura dovesse finire qui, nessuno le potrà togliere l’assegno, che inizierà però ad incassare soltanto al compimento del 61esimo anno d’età: nel 2027.



Diego Crivellari, deputato Pd alla prima legislatura, maturerà il diritto a percepire l’assegno (soltanto però dal 2040) dal prossimo 13 di settembre. In pratica, Crivellari dovrà restare in parlamento altri 219 giorni.



Lo stesso giorno scatterà il diritto all’indennità anche per il grillino Endrizzi, che siede al Senato sotto le insegne del Movimento Cinque Stelle.



Discorso diverso per il forzista Bartolomeo Amidei, che è entrato a palazzo Madama nel settembre 2014. Amidei dovrà attendere il 26 marzo 2019 per vedersi riconoscere la pensione, e deve dunque puntare alla rielezione.



Tutti i numeri, le cifre e le curiosità (compreso l'importo degli assegni vitalizi di 20 ex politici polesani) sulla Voce in edicola lunedì 6 febbraio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl