you reporter

Pd, tutti gli iscritti ammessi al voto

Da Roma via libera alle tessere contestate

01/04/2017 - 00:10

La guerra del Pd polesano è finita a Roma. Riammesse tutte le tessere finite nel mirino delle critiche. La commissione nazionale del congresso, infatti, ha preso in esame la situazione del partito in provincia di Rovigo, perennemente dilaniato da polemiche interne.


La commissione di garanzia ha dato il via libera a tutte le iscrizioni fatte in Polesine e finite sub judice a causa di contestazioni da parte dei circoli stessi. Tutte regolari e tesserati abilitati a votare anche al congresso provinciale.


Semaforo verde, dunque, per le sette tessere contestate al circolo di Lendinara (il cui totale di sezione passa così a 94), ok anche alle 52 iscrizioni di Porto Viro (il totale sale a 116) e alle 41 di Santa Giulia, circolo della sezione di Porto Tolle (il cui totale cresce a 50). In questo caso, però, le iscrizioni di cittadini residenti in altri Comuni, Trecenta e Castelmassa, dovranno essere girate ai rispettivi circoli locali.


I tesseramenti ammessi da Roma erano stati criticati ora da una delle due.


In questo modo gli iscritti Pd della provincia di Rovigo risultano essere circa 2.100. Loro decideranno il futuro segretario provinciale, loro saranno il bersaglio di giochi di corrente, alleanze, alchimie che di sicuro caratterizzeranno i prossimi mesi del Partito Democratico tra Adige e Po.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl