you reporter

Esultò per gli attentati di Nizza, viene scarcerato

Il caso

79860

15/05/2017 - 15:43

Era stato arrestato per reati minori, ma in carcere, a Rovigo, si era radicalizzato, avvicinandosi all’estremismo islamico. Quel giovane marocchino il 14 luglio scorso, aveva esultato quando un camion, lanciato sul lungomare di Nizza, aveva ucciso 84 persone ferendone centinaia.



Adesso quell’uomo è stato messo agli arresti domiciliari, che sta scontando in un comune del Polesine.



Troppo lieve la pena per spaccio per tenerlo ancora dietro le sbarre. Ed evidentemente il fatto di essere “attenzionato” per aver manifestato vicinanza se non altro ideale al mondo del terrorismo islamico non è stato ritenuto motivo sufficiente per prolungarne la detenzione.



E così, ora, l'islamista è stato scarcerato. E si trova in una casa del Polesine, in attesa di essere definitivamente libero.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl