you reporter

Il re è nel mezzo, spostiamolo da quella piazza

Idea, provocazione, o...

83412

19/06/2017 - 18:48

Sfrattare la statua di Vittorio Emanuele dal liston della piazza che porta il suo nome?



A Rovigo è una proposta da esercizio stilistico che si ripete con una certa costanza, quasi ciclicamente. Qualcuno dice che succeda, solitamente, quando il caldo si fa sentire... Ma non c'è controprova.



Dopo, in ordine sparso, gli ex assessore Osti, Piscopo e Bimbatti, anche l'attuale titolare della Cultura, Andrea Donzelli, pare si sia fatto affascinare dalla proposta lanciata, in questo caso, dal professor Luigi Costato.



Spostare la statua perché impedisce di utilizzare il liston per grandi manifestazioni. Insomma: è in mezzo. E ci sta.



Già, ma dove? Un po' più indietro? O in un'altra piazza?



Il dibattito estivo è aperto. Con un'avvertenza: nella città delle buche, dove non ci sono i soldi per riparare i marciapiedi e la stessa piazza Vittorio ha un porfido dissestato e pericoloso, l'idea di rifare completamente la piazza per spostare "l'intruso" ha un destino segnato. Sì, rimanere un'idea.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl