you reporter

Via libera dell'aula all'incompiuta

Passante Nord

86311

13/07/2017 - 20:56

E’ l’opera “incompiuta” per eccellenza. Se ne parla almeno dalla fine degli anni ’90.



Stasera 13 luglio il consiglio comunale ha ripreso in mano il progetto del Passante Nord e lo ha approvato, nel tracciato che passa su via Calatafimi.



Con 16 voti a favore (tutta la maggioranza), 10 contro (tutta la minoranza) e un astenuto (Antonio Rossini) è passato ieri dopo una discussione che in alcuni passaggi è tornata indietro di varie amministrazioni.




Con l’ok dell’aula, la palla passerà nuovamente a Veneto Strade per il progetto esecutivo. Non è quindi per nulla chiusa la partita del progetto, che ha prodotto una serie infinita di parole e convegni, e alimentato infinite campagne elettorali.




Critica Giorgia Businaro (Pd), che con Nadia Romeo ha citato ben due studi che analizzando l’ipotesi “sud-nord hanno dichiarato che non è sostenibile. Viale Porta Adige, non sarebbe in grado di supportare questa scelta, ad esempio, e verrebbe congestionato”.




“I tratti di strada lasciati incompleti non sfruttano a dovere gli investimenti fatti - ha detto nel suo intervento Stefano Raule (Lega Nord) - con il Passante non ci sarebbe alcun impatto ambientale, anzi con il trasferimento del traffico da viale della Pace ci sarebbe un grande sollievo per la città e la Commenda”.




Realista il consigliere Mella (Presenza Cristiana): “Un passante nato male, perché c’era bisogno di una sopraelevata. Ma poiché siamo una provincia sottosviluppata hanno pensato alla soluzione attuale. Ora per un atto di responsabilità e per non sprecare 8 milioni bisogna farlo”.



La posizione di Alba Rosito è anche quella del suo assessore di riferimento, Antonio Saccardin: “Decidere di completare il Passante è un dovere non una scelta. Le incompiute sono degli errori, e quando non si decide si sbaglia al 100 per cento”.



Con l’ok dell’aula, la palla ritorna dunque a Veneto Strade per procedere con la progettazione. Poi si dovranno trovare i soldi per l’opera.
Ma questa è tutta un’altra storia.


LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl