you reporter

Borseggiatore beccato dalla polizia, era tornato sul luogo del furto

Questura

90416

18/08/2017 - 19:16

Derubata della borsa mentre aspettava il treno, ma la refurtiva le è stata restituita a tempo di record. Nel giro di qualche ora la signora è rientrata in possesso di cellulare e documenti grazie all'intuito investigativo degli agenti della questura.



Il furto è successo ieri mattina poco prima delle 9 alla stazione dei treni di Rovigo, dove la donna doveva prendere il treno insieme al figlioletto, seduto sul passeggino. Proprio per controllare il piccolo, la mamma ha distolto per un attimo l'attenzione dalla borsa, agganciata alle maniglie del passeggino.



E quei pochi istanti sono bastati al borseggiatore, che le ha rubato la borsa dandosi alla fuga. A quel punto la signora ha contattato subito la polizia che, raggiunto il luogo del furto ha esaminato con cura i filmati delle telecamere di sorveglianza, tracciando un identikit del ladro.



Il borseggiatore, dal canto suo, ha commesso l'errore di tornare sul luogo del reato qualche ora più tardi. Il cambio di vestiti non è bastato a salvarlo dall'occhio acuto degli agenti, che lo hanno riconosciuto e fermato, recuperando, all'interno dello zaino che aveva con sé, parte della refurtiva.



Il resto è stato trovato più tardi, nascosto sotto un'auto parcheggiata in via Marconi. L'autore del furto con destrezza, un 39enne francese abbonato a questo tipo di reati, è stato denunciato per furto aggravato. Non solo: l'uomo è stato anche denunciato all'autorità giudiziaria perché visibilmente ubriaco.




LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl