you reporter

Avezzù: commissione d'inchiesta sulla Baldetti senza risultati

Sale la tensione sull'affare polo natatorio

65080

Paolo Avezzù con il sindaco Massimo Bergamin e il vicesindaco Ezio Conchi

31/08/2017 - 23:33

“Servirebbe una commissione di inchiesta per capire come ha lavorato quella commissione di inchiesta”. Sembra una battuta, ma in realtà evidenzia la tensione in risalita sul tema del lodo Baldetti.


Paolo Avezzù coglie l’occasione di replicare all’intervento della consigliere Pd Giorgia Businaro, per annunciare che “con il sindaco di Rovigo abbiamo deciso di inviare la relazione e le conclusione della commissione d’inchiesta sul caso Baldetti del 2013. Così tutti potranno verificare la genericità e l’inconsistenza di quelle conclusioni. Il plauso della Businaro su quell’attività è del tutto fuori luogo”. Per Avezzù, insomma, quella commissione fece cilecca.


Poi Avezzù entra nel tema commissione d’inchiesta: “Che è costata 3.433 euro di soldi pubblici per otto sedute. Ma che cosa ha chiarito? Le conclusioni sono generiche e non dicono niente. A presiedere quella commissione c’era Silvia Menon”.


Poi la stoccata velenosa: “La Menon dovrebbe invece spiegare come ha lavorato quella commissione, perché non ha individuato responsabilità, né soluzioni per il caso Baldetti. E allora i casi sono due, o non non hanno saputo far bene questo tipo di lavoro, oppure avevano trovato soluzioni o responsabilità senza però menzionarle nella relazione finale. Perché?”
La relazione della commissione d’inchiesta sull’alienazione della piscina Baldetti è composta da 16 pagine.


All’inizio si precisa che “sarebbe stato opportuno consultare tutti i soggetti coinvolti, anche chi ha svolto, dal 2003 ad oggi, incarichi si amministrativi che i segretari generali. Purtroppo la tempistica non ha consentito un livello esaustivo d’indagine”. Più avanti si specifica che “a parere dei commissari la complessità dell’operazione di projet financing avrebbe meritato uno studio comparato della proposta dei privati da parte dei dirigenti o addirittura chiedendo una consulenza esterna. E’ parso eccessivo portare a votare il consiglio comunale su una proposta difficile e complessa, facendo approvare una bozza di convenzione contenente una penale così gravosa e sulla quale esistono dubbi di legittimità”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl