you reporter

Piazza Repubblica

“Asfaltate e rimettete le panchine”

Rossini chiede al comune di intervenire per sistemare l’area verde. Le radici degli alberi hanno sollevato il marciapiede. “Servono anche delle telecamere”.

“Asfaltate e rimettete le panchine”

Più degrado, meno sicurezza. L’equazione è di Antonio Rossini, consigliere comunale tosiano. Che lega - citando studi condotti da psicologi ambientali, architetti, sociologi e criminologi - “il degrado urbano, al senso di insicurezza dei cittadini, alla paura della criminalità e all’aumento del numero dei reati”. Insomma, avere una città in disordine crea maggiore insicurezza e fa pure aumentare la criminalità.

E al centro del mirino di Rossini ci finisce la situazione di piazza della Repubblica, che mette in collegamento il Corso del Popolo con via Umberto I. Un punto centrale della nostra città, a due passi da piazza Matteotti e da via Angeli, che conduce dritta dritta in piazza Vittorio.

“La rimozione delle panchine - dice però Rossini - si è rivelata nel tempo un deterrente insignificante per la permanenza nell’area di migranti, altamente indifferenti alla presenza o meno di posti a sedere. In realtà, la panchina è stata tolta a tutti i cittadini. E, di certo, non si è risolto in questa maniera il problema dei profughi. Anzi: se ne è creato un altro a tutti, in particolare alle mamme con i bambini e agli anziani”.

Al posto delle panchine - continua Rossini - “da troppo tempo sono rimaste delle transenne che impediscono il passaggio e l’usufruibilità dello spazio pubblico, una pavimentazione dissestata circondata da trascuratezza”.

Per questo “chiedo al sindaco e agli assessori di risolvere questo problema, riportando alla percorribilità ed alla fruibilità piazza della Repubblica, con particolare attenzione ad agevolare il movimento a piedi ed in carrozzina, con riguardo agli anziani, alle mamme con i bambini e ai disabili”.

Rossini dunque invoca “lavori di livellamento o rifacimento del marciapiede, nonché con l’incremento del sistema di videosorveglianza dell’area, da sempre valido deterrente ai malintenzionati”. E, oltre a questo, il ripristino delle panchine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: La Voce di Natale
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl