you reporter

Rovigo

Non è più in pericolo di vita il giovane trovato in una pozza di sangue

Domenica sera l'intervento del 118 in zona Tassina: in Rianimazione un 39enne

Non è più in pericolo di vita il giovane trovato in una pozza di sangue

Non è più in pericolo di vita il ragazzo di 39 anni che, ieri sera, avrebbe tentato il suicidio in via Vittorio Veneto, in zona Tassina. Oggi pomeriggio, infatti, è stato trasferito a Trecenta ma i medici sono ottimisti: ricoverato sempre in Rianimazione, il giovane non rischierebbe più la vita.

Ieri sera, pochi minuti prima delle 24, una chiamata al 118 avvisava di un ragazzo riverso in una pozza di sangue con una ferita alla gola: giunti sul posto gli operatori sanitari hanno immediatamente trasportato il ragazzo al pronto soccorso dove, nella notte, è stato sottoposto a un lungo intervento. 

La ricostruzione di quanto accaduto è al vaglio degli inquirenti, anche se prime testimonianze parlano di un possibile gesto volontario, un tentato suicidio, forse per motivi sentimentali. Il ragazzo sembra che abbia rotto una bottiglia, tagliandosi poi, il collo. Tutto però, è ancora la vaglio degli inquirenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl