Cerca

IL CASO

Indagine interna sui post del poliziotto

Il Viminale fa sapere di aver aperto un'indagine per far chiarezza sui post attribuiti a Mauro Maistro, in servizio ad Adria. Il poliziotto è stato "incastrato" per i suoi presunti post su Cucchi, Immigrazione e anche sul caso della violenza alla ragazzina di Jesolo.

“L'amministrazione ha trasmesso gli atti agli uffici competenti affinché venga valutato con immediatezza ogni profilo di responsabilità disciplinare”. E’ quanto si apprende da fonti del Viminale a proposito dei post del poliziotto Mauro Maistro, in servizio al commissariato di Adria e nei guai dopo che le sue presunte esternazioni sono state intercettate dalla blogger e autrice Selvaggia Lucarelli.

Tra i messaggi che istigano all’odio razziale quelli contro la Boldrini, contro il film che racconta la storia di Stefano Cucchi, ora al cinema di Venezia e quello che mette in dubbio il comportamento della 15enne violentata a Jesolo. Il Viminale fa sapere che lo stesso ministro Matteo Salvini è informato e segue la vicenda.

Anche la questura di Rovigo fa sapere che “si stanno facendo le verifiche necessarie per accertare se chi ha pubblicato quei post sia il poliziotto il cui nome è girato. In caso positivo saranno valutate le responsabilità”.

I post, i cui screenshot sono stati cancellati da Facebook, sono stati pubblicati dalla Lucarelli e hanno fatto il giro del web. Anche Raffaela Salmaso, responsabile regionale del Pd, democratiche Venete e Pari Opportunità si dice “indignata e incredula davanti a certe frasi. Conosco invece altri agenti di polizia, persone straordinarie, vivono con noi, sono attente ai problemi della comunità e con il loro lavoro ci danno la certezza che qualcuno ci è vicino e veglia su di noi”.

E conclude: “Femminicidi, stalking, mobbing al rientro dalla maternità e inferiore retribuzione salariale, un crescendo di discriminazioni che tendono ad azzerare le conquiste faticose degli ultimi decenni. Una società non può permettere che questo continui”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy