you reporter

Buso

In tantissimi per l'ultimo saluto all'ex campione

La chiesa di Buso era gremita di amici, familiari e conoscenti, oggi pomeriggio, per il funerale di Claudio Bazzan. Il 61enne era deceduto a causa del virus del West Nile, che si era riattivato.

17/11/2018 - 16:45

Erano davvero in tantissimi, oggi pomeriggio, dopo le 15, nella chiesa di Buso, per l’ultimo saluto a Claudio Bazzan, il 61enne, ex campione di motocross, che era deceduto mercoledì dopo che il virus del West Nile, da cui era stato colpito, si era riattivato.

Purtroppo, quello di Claudio è stato il sesto caso di decesso a causa del virus. Claudio, residente a Buso, era una persona molto amata e conosciuta. Il suo caso era balzato agli onori delle cronache perchè il virus si era “riattivato”: infatti, era stato colpito dalla malattia alla fine di agosto scorso, e dimesso dall’ospedale di Rovigo, dopo le cure del caso, lunedì 3 settembre, dato che era guarito. Stava bene, ma a diverse settimane di distanza l’uomo aveva accusato nuovamente i sintomi della febbre del Nilo, ed era stato ancora ricoverato al Santa Maria della Misericordia.

L’uomo si era rivolto all’ospedale domenica 14 ottobre, ed era rimasto per otto giorni ricoverato nel reparto di neurologia. Più di una settimana dopo, era stato trasferito nell’unità ictus, dove aveva passato due giorni. Poi, il ricovero in rianimazione, in condizioni critiche. Fino a quando, purtroppo, è arrivata la notizia del suo decesso.

Claudio Bazzan era stato un campione di motocross, soprattutto negli anni ‘80, quando visse il suo periodo sportivo migliore: disputò una decina di anni ad altissimo livello, diventando campione del triveneto e vincendo tantissime gare. Meccanico di moto per professione, la sua passione era il motocross. In pista dal 1976 al 1995, circa, si era dovuto fermare per un infortunio. Claudio lascia le due amate figlie, Sara e Lisa, la compagna Monica. “Era un grande leone, non mollava mai - ha detto la figlia Sara - la malattia non l’ha mai fermato, amava la vita e ha sempre fatto ciò che desiderava”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl