Cerca

Sanita'

Caldo: adesso è allerta rossa!

L'allarme lanciato dall'Ulss: aria irrespirabile, Rovigo maglia nera fino a sabato

Saremo la città più calda d'Italia: allarme rosso per gli anziani

Allerta rossa per le alte temperature sino a sabato 27 luglio 2019. L’ Azienda Ulss 5 informa che il piano caldo  già varato è completamente oprativo  , per fronteggiare il disagio fisico determinato dalle temperature elevate, specialmente nelle persone anziane e nei malati cronici.

Alcuni consigli utili dell'Ulss:

- ventilare gli ambienti domestici nelle ore più fresche della giornata, specialmente quelle del primo mattino, quando le concentrazioni di ozono sono più basse e poi chiudere gli scuri.
- svolgere i lavori pesanti o le attività sportive nelle prime ore della giorno o in serata.
- i soggetti a rischio trascorrano le ore più calde della giornata all'interno delle abitazioni ed evitino di svolgere qualunque attività fisica, anche moderata, all'aperto in particolare nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata (usualmente tra le 12 e le 18).
- tutti, evitino un'attività fisica intensa all'aperto nelle ore più calde e di massima insolazione della giornata.
durante il periodo estivo molti bambini essendo a casa da scuola sono impegnati in varie iniziative di tipo ricreativo, ludico, culturale : e' pertanto preferibile che le attività sportive ed i giochi di movimento vengano effettuati al mattino e che al pomeriggio si privilegino le attività in ambienti confinati.
- Bere molta acqua naturale non fredda, preferire pasti leggeri a base di frutta e verdura, non eccedere con cibi elaborati e  bevande alcoliche.
 

Si ricorda che il  “Piano Caldo”, coinvolge una rete di diverse strutture regionali: dagli assessorati alla Sanità e al Sociale e all’Ambiente all’Arpav, dalla Sala di Coordinamento Regionale in Emergenza-Corem al Sistema regionale della Prevenzione, dai Distretti sanitari ai Medici di Medicina Generale, dalle azioni dei Servizi Sociali territoriali ai Comuni. In particolare , L’Azienda Ulss 5 ha attivato la centrale operativa territoriale: essa verifica i bisogni segnalati dai cittadini ed attiva le risorse più appropriate in riferimento al  caso specifico e  usando come bussola la rete territoriale dei servizi: medico di famiglia , continuità assistenziale, assistenti sociali comunali, assistenza domiciliare 118, inserimento in struttura residenziale.

NUMERI E ORARI CENTRALE OPERATIVA

Dal lunedì al venerdì: dalle ore 8.00 alle ore 17.00

Telefono: 0425/393674- 394891-394893

Cell 3207978884

fax : 0425393634

Indirizzo e.mail  cot@aulss5.veneto.it

La centrale è attiva tutti i giorni feriali dalle ore 17.00 alle ore 8.00 del giorno successivo

Sabato e festivi: dalle ore 8.00 alle ore 8.00 del giorno successivo

La popolazione considerata a rischio comprende gli anziani, i bambini da zero a 4 anni, i diabetici, gli ipertesi, chi soffre di malattie venose, le persone non autosufficienti, chi ha patologie renali e chi è sottoposto a trattamenti farmacologici.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy