Cerca

CORONAVIRUS IN POLESINE

Il grande dono della Croce Blu di Gaiba alla sanità polesana

Con una raccolta fondi hanno comprato due pulsossimetri portatili. Il dg: "Uno strumento di piccole dimensioni ma di valore inestimabile"

Questa mattina la Croce Blu di Gaiba ha donato all'Ulss 5 Polesana due pulsossimetri portatili, si tratta di dispositivi medici che permettono di valutare la saturazione di ossigeno nel sangue. "È uno strumento che può sembrare piccolo - ha detto il dg Compostella al quale sono stati consegnati i due strumenti - Ma che, soprattutto in questa emergenza, ha svolto un ruolo fondamentale".

"Durante il periodo covid, oltre al nostro aiuto sul territorio, abbiamo pensato di promuovere una raccolta fondi destinata a due scopi: coprire le spese necessarie per acquistare i dispositivi di protezione personale e cercare delle attrezzature da donare all'Ulss 5. La raccolta è proseguita per circa un mese con esito positivo" ha detto il presidente dell'associazione di volontari Croce Blu di Gaiba.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy