Cerca

ROVIGO

Corrado non c'è più: piange il rugby

Storico tifoso, amatissimo, è scomparso

Corrado non c'è più: piange il rugby

La notizia si è diffusa nella tarda serata di giovedì 19 maggio, ben oltre la cerchia degli appassionati di rugby: Corrado Marra, rodigino, storico supporter dei rossoblù, non c'è più. Presenza costante al Battaglini, anima della squadra, appassionato della palla ovale, mai polemico o sopra le righe, era un punto di riferimento per tutti coloro che frequentano il campo e per tutti i tifosi.

54 anni compiuti lo scorso mese di febbraio, Corrado Marra sposato con la signora Laura e padre delle gemelle Lucrezia e Diletta, era molto noto in città anche per il suo particolare attaccamento ai colori rossoblù della Rugby Rovigo.

Come quasi tutti i rodigini ha giocato nelle fila della Monti Rovigo fino a diventare anche campione d’Italia. Poi il lavoro, la famiglia ma questo non l’ha mai tenuto lontano dai campi diventando una delle anime del tifo rossoblù e negli ultimi anni aveva creato il gruppo facebook “Moromanina te sàeuda!#sedutisullarivaabbiamoaspettato”.

Prima della diffusione dei social era “Antani” in un blog di tifosi, lanciò attraverso un giornale locale l’iniziativa “esponi i colori rossoblù” con la collaborazione di Antonio Bussatori (al secolo Tony Manero) ed insieme organizzarono la distribuzione di bandiere per colorare la città.

La notizia della scomparsa di Corrado Marra ha ben presto fatto il giro della città nel tardo pomeriggio di giovedì e i social si sono riempiti di messaggio di cordoglio, di saluti e di ricordi di una persona che aveva i colori rossoblù sulla pelle tanto che la sua scomparsa ha scosso anche l’ambiente della prima squadra della Femi Cz Rovigo visto che era particolarmente amico di molti giocatori.

Tra i più sconvolti dalla triste notizia il Team Manager rossoblù Antonio Romeo che con Corrado Marra di fatto è cresciuto insieme considerato che erano anche vicini di casa.

Lascia la mamma Maria, il fratello Lorenzo, la moglie Laura e le figlie Diletta e Lucrezia a cui vanno le condoglianze della redazione de La Voce di Rovigo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy