you reporter

CALCIO

La sfida: un Seconda categoria a km zero

Dopo l'accordo col Rovigo, i nuovi progetti della società Gs Duomo

Storico accordo Duomo-Rovigo

L'importante accordo siglato tra Duomo e Rovigo

27/06/2019 - 09:09

Non è ancora finita la stagione sportiva 2018-19 e già per il Gruppo Sportivo Duomo si preparano nuove e difficili sfide.

Si è cominciato con il rinnovo dei terreni di gioco, effettuando una rischiosa trasemina, in Tassina e al Sacro cuore, non certo favorita dalle temperature, ma le tante squadre in preparazione necessitano di un inerbimento adeguato e strutture pronte (saranno infatti risistemati anche gli spogliatoi).

E poi le squadre: per l’attività di base, dai piccoli amici (2013-14) fino agli esordienti compresi (nati nel 2007-2008), rimane fermo lo stile Duomo con i suoi valori di sempre con mister targati Duomo e preparati per la scuola calcio élite.  Per gli esordienti è in corso il campo sport in montagna di tre giorni, mentre a fine agosto per pulcini (2009-2010) ed esordienti ci sarà un Pre-Camp condotto sui nostri campi dalla Spal, società cui il Duomo è da tempo affiliato e cui ha già affidato diversi ragazzi meritevoli.

Per l’attività agonistica: giovanissimi, allievi e juniores ci sono poi grosse novità.

"Tutto parte - spiega la società - dalla considerazione che è tempo che nella città di Rovigo si creino squadre regionali competitive e stabili e finisca la migrazione di giovani talenti verso le altre provincie. Una migrazione alimentata da alcuni trafficoni del settore, ma che indubbiamente trova terreno fertile nella debolezza di qualche annata delle compagini del Rovigo calcio e del Duomo stesso. Un accordo per un calcio competitivo a chilometri zero, che intende superare le divisioni personali e una concorrenza che alla fine danneggia solo l’immagine del calcio in città".

Ed allora ecco lo “storico accordo” Duomo- Rovigo, che prevede appunto per giovanissimi regionali (2005-2006) conquistati dal Rovigo, e per allievi e juniores regionali (conquistati dal Duomo) una integrazione di alcuni giocatori nelle rispettive categorie per rendere più competitive tali formazioni. Naturalmente tale integrazione avverrà solo dopo aver interpellato gli atleti e soprattutto le famiglie.

"Un accordo - prosegue la società - quindi valido quest’anno per l’attività agonistica e peraltro aperto a tutte le società che, comunque la pensino, hanno a cuore il nome della nostra città e la sua immagine calcistica. E proprio in questa logica, di settori giovanili gestiti in modo autonomo da persone preparate e di squadre regionali costituite in collaborazione, ecco comparire l’ulteriore sfida per il Duomo: ripetere la seconda categoria con una squadra di atleti di vent’anni, praticamente tutti usciti dalle giovanili Duomo, che lo scorso anno hanno pagato lo scotto dell’inesperienza in categoria ma che quest’anno intendono partire meno inesperti, più forti e più agguerriti". 

"La nuova sfida è stata possibile grazie ad un accordo con il Salara calcio che non intende più fare la squadra in seconda categoria, ma soprattutto grazie alla politica del Duomo che ha costituito una squadra competitiva a costo zero, e che quindi non ha fatto e non farà certo debiti. E chissà che questo non sia anche d’esempio per altri. Non rimane a questo punto che augurare ai nostri piccoli atleti (vera forza del gruppo) e ai loro genitori, alle squadre dell’attività agonistica e in particolare alla prima squadra, ma anche ai dirigenti e al mister del G.S. Duomo, una buonissima e caldissima estate".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl