you reporter

RUGBY TOP 10

Volata per la seconda piazza: carattere Bersagliere!

Gli ospiti partono bene, ma poi Rovigo si impadronisce del match. Secondo posto ipotecato

I Bersaglieri travolgono Calvisano

Rovigo batte Calvisano e ipoteca il secondo posto

16/04/2022 - 09:25

Prova di carattere della Femi Cz Rovigo che straccia 40-17 il Transvecta Calvisano e mette una serie ipoteca sul secondo posto nella regular-season del Peroni Top10.

Si sapeva che nel recupero della terza giornata tra rodigini e calvini sarebbe stata una battaglia. E cosi è stato con i rossoblù che durante il match hanno perso prima Andreoli poi Cadorini a seguire Moscardi, quindi Lertora. Tutti però sostituti in maniera più che egregia dai giocatori della panchina primo che hanno contribuito in maniera determinante alla vittoria. Ma la partita è stata vinta anche con la testa e non solo col cuore con la Femi Cz Rovigo che ha mostrato una grande disciplina al contrario del Calvisano che oltre a commettere dieci falli solo nella ripresa, ha subito anche due gialli. Questo a dimostrare quale sia la tranquillità tra i rossoblù capaci di superare qualsiasi ostacolo. Un percorso netto, quella della pattuglia di Allister Coetzee che ha costretto alla resa nell’ordine Valorugby Emilia, Petrarca Padova e ora Transvecta Calvisano. Un ottimo biglietto di visita in ottica play-off scudetto.

La partita. Parte forte il Calvisano che mette soggezione ai rossoblù che al 4’ subiscono la meta di Bronzini. Hugo fissa lo 0-7. Pronta risposta della Femi Cz Rovigo che giocano 20’ da antologia andando in meta prima con Luca Borin (corre il 9’) bravo a finalizzare una giocata corale dei bersaglieri con Lertora che fissa il pareggio. Poi due penalty-touche fotocopia al 15’ e al 19 con il man of the match Davide Ruggeri che va in meta e Lertora che fissa il 19-7. Al 26’ Lertora centra ancora i pali per il 22-7. Finale di primo tempo di marca calvina con gli ospiti che vanno in meta con Van Zyl al 29’ e Hugo trasforma per il 22-14 che si va a riposo.

Inizio di ripresa con Calvisano che accorcia col piede di Hugo ma Lertora risponde per il 25-17. Il Calvisano si innervosisce e in rapida successione subisce Femi cz Rovigo brava a sfruttare la superiorità numerica e trovare la via della meta con Borin. Poi Giacomo Da Re sale in cattedra e prima trova il piazzato del 33-17 e poi col piede trova la penalty-tocuh che allo scadere manda in meta Jacques Momberg. Meta che regala i 5 punti ai rossoblù.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl