you reporter

Bagnoli, donna aggredita vicino all'ex base che ospita i profughi

L'allarme

74480

Le ricerche a Bagnoli (foto Il Mattino di Padova)

17/03/2017 - 23:30

Grave e inquietante episodio di violenza a Bagnoli (nel padovano, a pochi chilometri dal confine con il Polesine), dove si trova la base che ospita i profughi in attesa di asilo. Come riporta Il Mattino di Padova, poco dopo le 19 di venerdì 17 marzo, una donna italiana è stata aggredita da un uomo che ha cercato di trascinarla in un campo.


La donna, una quarantenne residente in paese, ha opposto resistenza ed è riuscita a liberarsi e a scappare. Dopo avere chiamato i soccorsi, è stata ricoverata in ospedale in stato di choc.

Al momento dell'aggressione, la donna stava facendo jogging lungo la pista ciclabile che collega la frazione di San Siro (dove si trova l'ex base militare) al centro del paese. Mentre correva con gli auricolari addosso, è stata bloccata da un uomo arrivato in bicicletta ed è stata trascinata nel vicino campo.



L'uomo l'ha picchiata sul volto nel tentativo di immobilizzarla. Fortunatamente la 40enne è riuscita a reagire; ha graffiato il suo aggressore ed è fuggita sulla vicina Statale dove è stata aiutata da un automobilista di passaggio.



L'aggressore ha lasciato sul posto una mountain bike. Immediatamente sono scattati i controlli da parte delle forze dell'ordine che hanno organizzato anche una perlustrazione nelle campagne, per il momento senza esito, ed hanno effettuato controlli nella base di San Siro.

Durissimo il vicesindaco di Bagnoli: "E' accaduto quello che non doveva accadere. Ho già informato la prefettura. Che vengano loro a spiegare ai cittadini quello che è successo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl