you reporter

Scuola, in Veneto mancano i presidi. L'appello della Regione al Ministero

Istruzione

79265

09/05/2017 - 15:00

Alle scuole del Veneto mancano presidi: e se il ministero dell'Istruzione non correrà ai ripari, la grave carenza di organico rischia di compromettere il funzionamento della vita scolastica.



Il 1° settembre 2017 saranno 206 i posti vacanti e nei prossimi anni andranno in pensione altri 142 presidi. Alla luce di questo allarmante scenario, l'assessore veneto alla scuola Elena Donazzan ha incontrato il ministro Fedeli chiedendo uno specifico approfondimento da parte del ministero sulla situazione che si sta registrando in Veneto.



“Presidi a scavalco di due, tre o più sedi, nuovi incarichi e responsabilità che si aggiungono, mancato rinnovo del contratto - afferma Donazzan - la situazione della dirigenza scolastica in Veneto rischia di diventare esplosiva”.



"Da parte del ministro - continua l'assessore - ho riscontrato attenzione e sensibilità alle segnalazioni in arrivo dal Veneto e dal nord Italia e la disponibilità ad affrontare un problema non più rinviabile che denota, ancora una volta, la grave sperequazione tra Nord e Sud”.



“Mi aspetto – conclude Donazzan – un intervento del ministero, in vista della protesta nazionale dei presidi proclamata per il 25 maggio, che dia il segnale di un passo di responsabilità verso migliaia di dirigenti scolastici ai quali compete il difficile onere di garantire la qualità dell’offerta formativa a ragazzi e famiglie”.



LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl