you reporter

Cacciatori, occhio ai cavi elettrici

Caccia

Linee elettriche.jpg

22/09/2017 - 13:45

È iniziata domenica scorsa la stagione venatoria in Veneto, che terminerà a fine gennaio. Come ogni anno, quindi, la società del Gruppo Enel E-Distribuzione mette in guardia gli amanti della caccia circa i rischi legati alla pratica di tale attività, in primis per quanto riguarda gli apparecchi di distribuzione dell’energia elettrica.



In caso di pallottole vaganti sparate troppo in prossimità degli impianti, cavi e isolatori possono essere danneggiati e tagliati e il servizio interrotto, a danno di tutti i fruitori che ne ricevono la corrente elettrica. Ogni anno, infatti, l’azienda si vede costretta a intervenire per ripristinare gli apparecchi colpiti.



E-distribuzione vuole sensibilizzare preventivamente cacciatori ed amanti dell’attività venatoria, soprattutto i meno esperti, sulle conseguenze che le doppiette possono causare, sia alla loro sicurezza fisica, sia al funzionamento delle linee elettriche. A volte, i danni sono visibili solamente dopo qualche tempo, da settimane a mesi.



Ecco alcuni consigli fondamentali: non sparare in prossimità o a linee elettriche; verificare la posizione delle linee e delle apparecchiature sul terreno in cui si spara (in aree boschive, gli impianti potrebbero non essere ben visibili); fare attenzione ai segnali di pericolo posti sugli impianti. Inoltre, non sparare agli uccelli che si posano sulle linee e, se il danno dovesse provocare la caduta del conduttore, non avvicinarsi al cavo per evitare qualsiasi rischio di elettrocuzione. Qualunque danneggiamento o situazione di pericolo può essere segnalata al numero verde 803500, operativo 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl