you reporter

Conetta, tutto come previsto: è partita un'altra marcia dei profughi

Immigrazione

101705

20/11/2017 - 16:14

Era tutto ampiamente previsto. Dopo che venerdì scorso (17 novembre) lo Stato ha ceduto di fronte alla protesta dei primi 200 profughi usciti dalla base di Conetta, dislocandoli in tutto il Veneto (30 anche in Polesine [url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Cavarzere/i-profughi-in-fuga-l-hanno-avuta-vinta-saranno-trasferiti-da-conetta[/url]), questa mattina la scena si è ripetuta.



Ad abbandonare la struttura di Cona sono stati una cinquantina di richiedenti asilo, che prima sono usciti dai cancelli dell'ex base, poi si sono messi in marcia verso Pegolotte e Cona, con l'intenzione dichiarata di "raggiungere venezia".



Alle 11.30 sono stati bloccati da un primo cordone di polizia all'altezza del territorio comunale di Correzzola.



E lì, sono state intavolate le prime trattative, che però non hanno dato esito.A nulla è valsa neppure la promessa di un trasferimento in giornata dalla base di Conetta verso altre destinazioni per 13 di loro.



Nessuno ha accettato di fare rientro nella base.

I cartelli issati di fronte al gruppo che nel pomeriggio ha ripreso la marcia dicono "A Cona si muore" e "Cona no buono".



La protezione civile, per evitare che si possa ripetere quanto successo lo scorso 16 novembre, quando un profugo in strada venne ucciso da un'auto di passaggio ([url"Leggi l'articolo"]http://www.polesine24.it/Detail_News_Display/Cavarzere/in-fuga-dalla-ex-base-militare-di-conetta-ivoriano-35enne-investito-e-ucciso[/url]), ha consegnato a tutti una pettorina catarinfrangente da indossare.



La marcia è poi ripresa verso Piove di Sacco.



In queste ore, tra le altre cose, il gruppo si sta ingrossando con altri arrivi da Cona di profughi che, nonostante il rischio di perdere lo status di richiedenti asilo, hanno deciso di unirsi alla protesta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl