you reporter

La Regione torna alla carica: basta aperture domenicali dei negozi

L'annuncio

104931

Gli assessori Marcato e Lanzarin

15/12/2017 - 15:44

La Regione del Veneto non demorde e ripropone la battaglia per modificare la disciplina degli orari e delle giornate di apertura degli esercizi commerciali.



Lo ha annunciato l’assessore regionale allo sviluppo economico e al commercio Roberto Marcato che, insieme alla sua collega alle politiche sociali, Manuela Lanzarin, ha fatto il punto sulla materia e sulle prossime iniziative che saranno portate avanti, in particolare la presentazione di un atto di impegno a porre in essere ogni utile attività all’approvazione della modifica della disciplina normativa degli orari di vendita, da sottoporre per la firma a tutti i candidati veneti alla carica di deputato e di senatore per la prossima legislatura.



L’assessore Marcato ha detto che le aperture senza nessun criterio di ragionevolezza anche in occasione delle prossime festività natalizie stanno nuovamente suscitando polemiche. La Regione del Veneto si era assunta l’onere di individuare strategie idonee a superare la delicata problematica della liberalizzazione degli orari di vendita e dei giorni di apertura domenicale e festiva degli esercizi commerciali, competenza di cui le Regioni sono state espropriate.



Con il decreto “Decreto Salva Italia” è stata imposta la liberalizzazione anche per quanto riguarda gli orari di vendita e i giorni di apertura domenicale e festiva degli esercizi commerciali pensando di contribuire a rivitalizzare l’economia. “E’ dimostrato che non c’è stata nessuna ricaduta positiva dal punto di vista economico e commerciale dalle liberalizzazioni, che spalmano le stesse vendite su 7 giorni invece che su 6, aumentando le spese e sottoponendo i lavoratori a turni di lavoro assurdi e irrazionali”.


"Sulla necessità di limitare le aperture festive si sono espressi favorevolmente tutti gli schieramenti politici, ma l’iter legislativo in parlamento non si è sbloccato. Riteniamo perciò doveroso che torni ad essere posto all’attenzione questo tema che è soprattutto etico-sociale perché mette a repentaglio la tranquillità della vita delle famiglie”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl