you reporter

La tragedia

Manuel si salverà ma resterà paralizzato

Una diagnosi terribile: ferito a colpi di pistola per un errore di persona, il 19enne veneto, speranza del nuoto italiano, non potrà mai più camminare

Manuel si salverà ma resterà paralizzato

Manuel Mateo Bortuzzo

05/02/2019 - 18:35

E' un esito allucinante e tremendo per una storia che ha sconvolto il mondo sportivo di tutto il Veneto.

Manuel Mateo Bortuzzo, il 19enne veneto speranza del nuoto italiano, rimasto ferito da un colpo di pistola sparato davanti ad un locale di Roma (la città in cui si era trasferito per allenarsi con i campioni della nazionale di nuoto) si salverà, ma resterà paralizzato.

"C'è una lesione midollare completa. Questo purtroppo vuol dire che al momento consideriamo che non possa esserci una ripresa funzionale del movimento delle gambe". E' la terribile diagnosi del professore Alberto Delitala, direttore del Dipartimento di Neuroscienze del San Camillo di Roma, dove il 19enne è stato operato due volte nel berve volgere di 24 ore.

"La possibilità di riacquisto del movimento delle gambe con le conoscenze mediche attuali non è possibile", ha aggiunto desolato il luminare.

La prognosi resta comunque riservata: "Non si può ancora sciogliere la prognosi perché siamo troppo vicini all’intervento che è stato molto complesso e multidisciplinare: il proiettile ha trapassato il polmone per fermarsi alla vertebra", hanno spiegato al San Camillo.

Una notizia agghiacciante dunque. Il 19nne nuotatore veneto, come si ricorderà, era stato ferito nella notte fra sabato e domenica da un colpo di pistola sparato da un uomo a bordo di uno scooter (leggi l'articolo). Manuel era con la fidanzata nel quartiere Axa, nella periferia di Roma in direzione di Ostia, dove viveva da quando si era trasferito nella capitale per seguire gli allenamenti.

Al momento lo scambio di persona rimane l’ipotesi più accreditata

"Sono vicino a Manuel e alla sua famiglia, stiamo facendo tutto il possibile perché i delinquenti che hanno sparato siano presi e messi in galera", ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Durissimo il governatore Luca Zaia: "Quella di Manuel Mateo Bortuzzo è una vicenda allucinante ed indegna di un Paese civile: secondo i medici, il ragazzo non camminerà più. Non siamo il far west, non devono passare questa "legge" e questi metodi. Chi ha sparato, togliendo a un giovane promettente la carriera sportiva cui era avviato, dovrà pagare fino in fondo. Forza Manuel!". 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl