you reporter

Il caso

Architetto aggredito da un pitbull ha rischiato di morire

Il professionista di Goro ha rischiato di essere sbranato da due grossi cani (un pitbull e un meticcio) lasciati liberi in strada. Ferito, è stato trasportato in ospedale.

Architetto aggredito da un pitbull mentre è al lavoro: ha rischiato di morire

Bruttissima disavventura per un architetto di Goro che è stato azzannato da due canimentre era al lavoro e stava scattando alcune foto in un terreno.

Il professionista, 62 anni, ha rischiato di morire sbranato da un pitbull e da un altro grosso cane meticcio che sono spuntati all'improvviso alle sue spalle mentre scattava delle foto vicino ad un canale a Lido degli Estensi.

L’uomo ha riportato una prognosi di 15 giorni per ferite da morso alla mano e all’avambraccio destro, ad una coscia e ai piedi. Ferite che hanno comportato anche l'applicazione di diversi punti di sutura.

Come ha raccontato alla Nuova Ferrara, i due cani dopo averlo assalito scaraventato a terra, in mezzo ai rovi, continuando a morderlo.

A salvarlo è stata la prontezza di riflessi del committente dei lavori che, accortosi di quanto stava accadendo poco distante, è intervenuto con l'auto dando il tempo al professionista di saltare a bordo.

Dopo l'allarme ai carabinieri, è stato trasportato all'ospedale del Delta. Il proprietario dei due animali, a quanto è dato sapere,  è stato identificato. I cani sono entrambi assicurati e vaccinati, ma al momento dell'aggressione erano liberi di muoversi in strada.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl