you reporter

carabinieri

La droga della 'Ndrangheta in Veneto con gli ex Mala del Brenta

La maxi operazione dei carabinieri coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria ha portato a 30 misure cautelari

Arrestata cellula criminale che trattava armi e cocaina purissima

Quattro gruppi di matrice 'ndranghetista importavano migliaia di chili di cocaina e marijuana dal Sudamerica all'Italia passando per Olanda, Francia e Spagna per poi smerciarla in Veneto, Lombardia e Canada. Trenta gli arresti scattati all'alba di giovedì. Per l'ingresso in Veneto i mafiosi trattavano con alcune vecchie conoscenze di Faccia d'angelo.

Il sodalizio criminale si basava su quattro gruppi direttamente collegati ai mandamenti reggini, infiltrati nelle diverse zone. Uno importava lo stupefacente attraverso la Spagna in aereo o via gomma. Un secondo invece, radicato in Calabria, prendeva contatti con i fornitori in Sudamerica e curava le spedizioni verso il Canada e il Nord Italia. Un terzo gruppo gestiva lo smercio all'ingrosso in Lombardia (cocaina) e Calabria (marijuana). Il quarto infine importava la droga da Colombia ed Ecuador attraverso gli aeroporti olandesi. Dal 2010 sono stati sequestrati quasi 250 chili di cocaina

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl