you reporter

Alloggi popolari

"Nelle case Ater ci deve stare chi ne ha diritto"

Il governatore Zaia: "Ci saranno aggiustamenti, ma le case servono a chi ne ha davvero bisogno".

Il governatore Luca Zaia sul tema degli alloggi Ater non si muove di un millimetro.

"Come abbiamo spiegati gli aggiustamenti necessari saranno fatti, come è giusto che sia. Sui 42mila inquilini possono verificarsi casi che meritano di essere valutati nello specifico. Ma dobbiamo essere chiari: chi ha tutti i requisiti non ha nulla da temere e deve stare tranquillo".

Dalla legge sull'Ater, però, non si torna indietro. "Fatti gli aggiustamenti, però, se qualcuno mi viene a dire che devo salvaguarda chi ha 600mila, 700mila, un milione di euro sul conto corrente, allora io dico no. Non ci sto. Il nostro scopo non è incassare di più. Anzi. L'obiettivo è concedere l'alloggio Ater a chi ne ha veramente bisogno. Penso ai 14mila veneti che non hanno neppure gli occhi per piangere e hanno bisogno di una casa... Se ci sono persone che possono pagare affitti da 600 euro al mese senza battere ciglio, è giusto che si rivolgano al libero mercato".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl