you reporter

L'allarme

Tre scosse di terremoto in rapida sequenza sul confine con il Polesine

Si sono registrate nel tardo pomeriggio, con epicentro fra Bovolne e Legnago. La più forte è stata chiaramente avvertita dalla popolazione.

Tre scosse di terremoto in rapida sequenza sul confine con il Polesine

L'epicentro della prima scossa, fra Bovolone e Legnago, vicino al confine con il Polesine

Tre scosse di terremoto in rapida sequenza, la più forte di magnitudo 2.7, sono state registrate nel tardo pomeriggio di oggi (mercoledì 20 novembre) nella provincia di Verona, tra Bovolone e San Pietro di Morubio, e dunque davvero a pochi chilometri dal confine con il Polesine.

Non si registrano danni, anche se molte persone hanno chiamato il centralino dei vigili del fuoco.

Come riportano le agenzie di stampa, il sisma è stato registrato dall'Istituto Italiano di Geovulcanologia, tra le 17.06 e le 17.09. La scossa di 2.7 Richter è stata la prima, seguita poi in rapida sequenza da due repliche, di 2.2 e 2.0.

L'epicentro della prima scossa è stato localizzato a cinque chilometri da Bovolone, così come le successive, ad una profondità di 20 chilometri. La terza scossa ha invece avuto come epicentro San Pietro di Morubio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Teatro Sociale di Rovigo
speciali: Camera di Commercio e Cna: un mondo di opportunità per le imprese

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl