you reporter

Aruba

Stesi al sole con i fenicotteri rosa ad Aruba, l'isola più bella dei Caraibi

Immersa nel mare dei Caraibi, a nord del Venezuela, Aruba è una splendida isola che fa parte del Regno dei Paesi Bassi, pur non rientrando nella comunità europea.

Stesi al sole con i fenicotteri rosa ad Aruba, l'isola più bella dei Caraibi

Se siete alla ricerca di un paradiso fatto di pace, spiagge bianche, mare turchese e relax allora state sognando un viaggio ad Aruba.

Immersa nel mare dei Caraibi, a nord del Venezuela, Aruba è una splendida isola che fa parte del Regno dei Paesi Bassi, pur non rientrando nella comunità europea.
L’isola è animata da panorami, suoni e delizie introvabili altrove nei Caraibi. Qui troverete gente amichevole desiderosa di accogliervi pronunciando una frase che ben esprime lo spirito della zona: "Solo ta brilla" ("il sole splende").

Cosa vedere

Fate partire la vostra vacanza con il piede giusto con una gita a Eagle Beach, una splendida spiaggia che, da Febbraio a Settembre, è teatro della deposizione delle uova di diverse specie di tartarughe. Se avrete la fortuna di trovarvi nel posto giusto, ma soprattutto al momento giusto, potrete assistere a un meraviglioso spettacolo naturale. Organizzate poi un’escursione a Renaissance Island, un isolotto a pochi minuti di barca da Aruba, in cui inaspettatamente vi ritroverete a prendere il sole con i fenicotteri rosa. Gli uccelli sono molto abituati alla presenza umana e non hanno nessun timore nel farsi fotografare da distanza ravvicinata o nel venirvi vicino mentre vi rilassate sui lettini. Non perdetevi il fascino delle strade e dei viali di Oranjestad, la capitale dell’isola. Si tratta di una città di porto movimentata, fondata nel 1636 dai mercanti della Compagnia Olandese delle Indie Occidentali. Qui troverete negozi di lusso internazionali, boutique, gioiellerie sfavillanti e affascinanti edifici simbolo della città, completamente restaurati, come il verde stadhuis, il municipio, dove vengono celebrati matrimoni civili. Non perdetevi la vista che si può godere dalla cima della collina dove è ubicata la Cappella di Alto Vista, la prima chiesa di Aruba, che si trova nella estremità nord orientale dell'isola. Visitate poi Bushiribana, la città fantasma dei cercatori d'oro, situata oltre l'estrema punta settentrionale di Aruba, dove il California Lighthouse (il faro) segna il confine fra il Caribe e il deserto. Ad Aruba potrete visitare anche due parchi naturali: il Natural Bridge di Andicuri (il più grande arco naturale dei Caraibi) e il Parco Nazionale Arikok, è un vero tesoro naturalistico, con specie autoctone, tracce degli antichi insediamenti degli indiani Arawak, grotte, una meravigliosa fauna e persino una piscina naturale, la Natural Pool.

Le spiagge

Proseguite la scoperta delle spiagge più belle dell’isola passando per Druif Beach, Manchebo Beach e, al di là del Bubali Bird Sanctuary, popolato da cormorani ed aironi e dominato da un autentico mulino a vento costruito in Olanda nel 1840. Altre spiagge da non perdere sono quelle di Palm Beach, Handikurari Beach (ideale per il windsurf), Malmok e Arashi. E ancora Baby Beach, Happy Beach, Rodger's Beach e Bachelor's Beach che bordano l' estrema punta sud di Aruba. Boka Keto invece è una meravigliosa piscina naturale.

Cosa mangiare

I ristoranti locali propongono ricchi di piatti a base di mare, come il wahoo, il dentice, la lampuga e il barracuda, cucinati in svariati modi, alla griglia, in padella, o affumicati. Il Pisca hasa crioyo, è il piatto tipico della cucina creola di Aruba, preparato e servito nella maggior parete dei ristoranti dell’isola: servito con fette di pane, e salsa a base di cipolla, pomodoro, piselli e aglio. Anche il Keri-keri è un piatto molto famoso, cucinato come un classico filetto fatto bollire nell’acqua salata, tagliuzzato e fatto saltare con burro, pomodoro, cipolla, sedano, basilico, piselli e spezie. Se amate la carne provate la ricetta più classica di Aruba a base di manzo o capra, lo Stoba, ovvero uno stufato di carne. Per quanto riguarda i contorni due sono i più famosi:il Funchi, una sorta di polenta, e il Pan Bati, il tipico pane fritto dell’isola. Per concludere in dolcezza provate il Bolo, una torta preparata per tutte le occasioni più o meno importanti, fatta di anacardi, o al cioccolato, o all'uovo o alle prugne. Ad Aruba non potrete non assaggiare la tipica zucca o pampuna che è la base di numerose ricette, tra cui ad esempio la Pampuna llena (zucca ripiena), il cui guscio è farcito con un mix di zucca tritata, uova sode, cipolle e pomodoro. La papaya è poi uno dei frutti che segna la tipicità dei Caraibi e soprattutto dell’isola di Aruba. Da provare assolutamente il batido ovvero un frullato di papaya con vaniglia, a cui si possono aggiungere altri frutti come ananas o arancia. Per concludere in bellezza una deliziosa cenetta o per cominciare una serata all’insegna del divertimento, non può mancare il cocktail più famoso dell’isola, l’Aruba Ariba, i cui ingredienti principali sono il coecoei, un liquore tipico, , vodka, rum, crema alla banana, una spruzzata di granatina, e una fetta di frutta fresca come guarnizione.

Come arrivarci

Dagli aeroporti di Verona e Venezia partono voli con destinazione Aruba, spesso comprendenti scali, ma che in circa 13 ore vi porteranno dritti in questo paradiso di sole e relax.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl