you reporter

Puglia

Scoprire le meraviglie del Gargano a partire da Vieste

Vieste è una meta ideale per chi cerca relax e spiagge di sabbia dorata. Le spiagge sono in genere con fondali sabbiosi e bassi, ottime per chi volesse godersi il mare con una vacanza in famiglia.

Scoprire le meraviglie del Gargano a partire da Vieste

Siete mai stati in terra garganica? Se la risposta è no, allora dovete sapere che Vieste, per la sua particolare posizione, è un ottima base di partenza per scoprire il Gargano.

Vieste è una meta ideale per chi cerca relax e spiagge di sabbia dorata. Le spiagge sono in genere con fondali sabbiosi e bassi, ottime per chi volesse godersi il mare con una vacanza in famiglia.

Cosa vedere

Il centro storico di Vieste, detto Vieste Vecchia, sorge compatto su un roccione dominante il mare che si estende dalla spiaggia del castello a quella della Marina Piccola attraversando la sottile lingua di terra di punta San Francesco. Il borgo di origine medioevale antico ha mantenuto quasi intatti i caratteri originari, con le sue caratteristiche viuzze irregolari, le piazzette/belvedere e le case a schiera segnate nel prospetto da piccoli balconcini.

La parte Sud-Est del borgo, indicata come rione Ripa, si estende sopra la riva erta del mare andando a creare uno spettacolo di incredibile contrasto tra l’immensità del mare e la cittadina antica che lo domina affacciandosi a strapiombo su di esso. La Ripa aveva la funzione antica di porto naturale, vera porta d’accesso alla città in un’epoca in cui la mancanza di strade rendevano lo spostamento via mare una necessità, rendendo così frequentissimi scambi commerciali con gli abitanti dell’odierna Croazia.

Tra le tante case spicca per le sue forme architettoniche semplici la piccola chiesetta di san Pietro d'Alcantara.
Delle stradine del borgo antico  è da ricordare, via Judeca, che testimonia l’antica presenza degli ebrei, con quel fascino da piccola casbah, sopravissuta dai tempi delle invasioni saracene, costruita con la logica spontanea di chi nei secoli ha pensato a tessere rapporti umani prima che a costruire architetture, riuscendo benissimo su entrambi i fronti.

Scendendo per via Uria si incontra la piazzetta del Seggio, anch'esso sullo strapiombo della Ripa. Il Seggio o Sedile di S. Giorgio (attualmente sede di un hotel) era una bassa costruzione, a base quadrata, su cui s’aprivano due ampie arcate, ed era sormontato da una torre con orologio. D’estate le viuzze del centro storico si popolano di bazar e negozi (situati nelle ex-stalle) dove è possibile trovare artigianato locale (principalmente oggetti di terracotta, ceramica e pietra leccese) e souvenir di vario tipo e provenienza.

 

Le spiagge

Le spiagge più vicine al centro del paese e raggiungibili a piedi sono la spiaggia di San Lorenzo (sul versante Nord in direzione Peschici) e la Scialara, anche detta del castello o del pizzomunno (sul versante sud in direzione Mattinata).

Proseguendo verso sud troverete spiagge bellissime e più selvagge, mentre a nord la costa è più gentile e i fondali bassi. Per chi volesse provare l’ebbrezza di un bagno in pieno centro storico può ancora farlo a alla ripa, oppure a Marina Piccola, anche se la spiaggia, un tempo relativamente grande, è ormai quasi scomparsa.

 

Cosa mangiare

Oltre alle orecchiette, che oramai sono il simbolo della cucina tradizionale pugliese nel mondo, peculiari sono anche i formaggi della zona, come il caciocavallo, la cacioricotta e le scamorze.

In piena tradizione mediterranea, Vieste offre anche  grandi piatti di pesce e frutti di mare come le seppie ripiene, i troccoli al sugo di seppia e la zuppa di pesce locale, ‘o ciambott. L’unione dei culti pasta fresca, dei formaggi tipici, dell’olio extravergine d’oliva, delle  spezie e delle verdure tipiche rende la cucina viestana molto saporita e genuina. Asparagi, pomodori essiccati al sole, capperi, lampascioni, rucola selvatica, conditi con l’olio extravergine d’oliva, dal sapore intenso e inconfondibile, fanno infatti da contorno ai sapori del territorio.

Tra i caratteristici prodotti culinari della cucina tradizionale di Vieste e del Gargano si ricordano, oltre alle immancabili bruschette: le orecchiette con pomodoro e cacioricotta e con cime di rapa, strascinati con alici salate e mollica di panetroccoli con i cecicavatelli ai calamari, le melanzane e peperoni ripieni, carciofi ripieni con piselli freschi, i panzerotti di mozzarella.
Per quanto riguarda i dolci, i più famosi sono i k'lustr, delle cartellate fritte e ricoperte di miele e mandorle.

Come arrivarci

Partendo da Rovigo in automobile raggiungerete Vieste in circa 6 ore e mezza. Se preferite spostarvi in treno dovrete raggiungere le stazioni di San Severo o Foggia, per raggiungere poi Vieste in autobus. Dall'aeroporto di Foggia o di Bari è possibile raggiungere il Gargano attraverso collegamenti di autolinee locali dal Piazzale della Stazione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl