you reporter

ADRIA

Assalto da film nella notte, ladri messi in fuga

Preso di mira nuovamente l'outlet di Jacob Cohen, carabinieri e vigilanza sventano il colpo

48597

E' successo ancora. Un tentato furto che, per le modalità con le quali è stato condotto, non può che destare scalpore, in un piccolo centro come Adria. A venire presa di mira dai malviventi, nella notte tra mercoledì 11 e giovedì 12 settembre, ancora una volta l'outlet Jacob Cohen, che si trova ad Adria in viale Risorgimento. Non è la prima volta che si verificano episodi di questo tipo. Il primo era avvenuto a marzo del 2017, quando, nel bottino dei ladri, erano finiti svariati sacchi di jeans (LEGGI ARTICOLO). Esattamente un anno dopo, nuova incursione, nella notte, con un bottino di circa 500 capi, per un valore ingente (LEGGI ARTICOLO). Il copione si è ripetuto esattamente uguale anche quest'anno.

Unica variante: il furto non è stato tentato a primavera, ma nel pieno dell'estate, ossia a fine luglio (LEGGI ARTICOLO). Poco prima di mezzanotte, un vero e proprio commando aveva tentato di fare irruzione nell’azienda di via Risorgimento per fare incetta di capi di abbigliamento. Il colpo non è andato a buon fine perché i ladri avrebbero avuto qualche difficoltà non prevista nell’aprire il cancello, così erano rimasti in strada più del solito, richiamando l’attenzione dei cani dei vicini. E i residenti, preoccupati, dall’insistenza dell’abbaiare degli animali si sono insospettiti, hanno guardato fuori riscontrando qualcosa di sospetto, anche perché i furgoni che si trovavano in strada non avevano il noto logo della ditta. Così avevano chiamato i carabinieri, ma i malintenzionati hanno fatto in tempo a dileguarsi.

La notte scorsa, un nuovo assalto, ancora una volta condotto in grande stile, a conferma di come non si sia di fronte a una banda di ladruncoli che colpiscono alla cieca, ma a un gruppo che arriva, ben sapendo cosa ci sia in azienda e ben attrezzati per rubare quanto vogliono. Per l'assalto sarebbero stati impiegati, secondo le prime ricostruzioni, perlomeno tre mezzi, verosimilmente di provenienza furtiva, sui quali, c'è da scommettere, sarebbero stati caricati gli abiti rubati. Anche in questa circostanza, come visto in passato, il commando di malviventi si sarebbe premurato di non avere disturbi, durante la propria incursione, bloccando la strada in entrambi i sensi di marcia, con i veicoli.

Non avevano fatto però i conti con i carabinieri e la vigilanza, immediatamente accorsi, così da sventare il colpo. Sono in corso le indagini per individuare i responsabili e per esaminare eventuali collegamenti con gli altri episodi. Difficile, onestamente, pensare a casualità, ma più probabile che qualcuno abbia messo nel mirino l'outlet e pianifichi i colpi quando c'è la ragionevole aspettativa di trovare refurtiva.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl